Amleto versione Simpson: Shakespeare influenza ancora la società

C’é una versione satirica de l’Amleto di Shakespeare: quella ambientata a Springfied. I Simpson, la famosissima serie animata dalla fama mondiale ha dalle sue origini citato spesso le opere del drammaturgo inglese, ma ad Amleto ha dedicato addirittura una puntata. Nella tredicesima stagione, uscita in America nel 2002, la quattordicesima puntata si intitola “Opere di pubblico dominio” ed è un Amleto scritto per il pubblico contemporaneo.

La parodia è una lettura contemporanea del testo rinascimentale che può influenzare la circolazione dell’opera nella società odierna. Cosa hanno in comune Homer, Marge, Lisa, Bart e Amleto? Prima di tutto  a pensarci bene, usano lo stesso mezzo di comunicazione, perchè anche il teatro ai tempi di Shakespeare poteva definirsi un mezzo di comunicazione di massa e in particolare quello del periodo elisabbettiano era considerato un luogo fondamentale per creare opinioni, proprio come l’appuntamento con il piccolo schermo per i Simpson.

Sia titoli che richiamano le opere, sia citazioni sono molto frequenti in tutte le stagioni. Ma questa volta è tutta la commedia a prendere forma di cartone. Come al solito, con l’artificio del meta teatro, le storie raccontate tra i personaggi, sono interpretate dagli stessi protagonisti: Bart nei panni di Amleto scopre che suo padre Homer è stato ucciso da suo zio Claudio (Boe Syzslak) che ha sposato sua madre Gertrude (Marge). Scoperto che Amleto vuole vendicarsi, Claudio incarica Laerte (Ralph Winchester) di uccidere Amleto.

La figura del fantasma, fondamentale per Shakespeare per evocare molti sentimenti profondi dell’uomo, è qui dissacrante e diventente con Homer che è il fantasma del padre morto e che crea la luce verde proprio come in Ghostbuster.

Homer narratore finisce di raccontare la storia, il libro si chiude tra le sue mani e Lisa esclama a fine episodio “è la pià grande opera mai scritta”, mentre per Bart è risultata noiosa. La versione dei Simpson vuole essere una riflessione su come riuscire ad appassionare le giovani generazioni a Amleto e ad opere così importanti in generale. E in effetti questa puntata ha riattualizzato l’opera, l’ha resa multimediale e molti ragazzi si sono incuriositi a Shakespeare, avendolo visto prima con gli occhi furbi di Bart.

 

In copertina: Simpsons by Lisa Jacobs, under CC BY-SA 2.0

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *