Boom di presenze alla fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”

Giunta alla sua sedicesima edizione, la fiera nazionale della piccola e media editoria “Più libri più liberi” è stata inaugurata il 6 dicembre all’interno della nuova sede dell’esclusivo Roma Convention Center la “Nuvola”, il centro congressuale progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas. Cinque giornate ricche di eventi, con ospiti imperdibili.

Più libri più liberi è l’unica fiera al mondo dedicata esclusivamente all’editoria indipendente in cui oltre 400 editori provenienti da tutta Italia ogni anno presentano al pubblico le loro novità.

Un evento editoriale fondamentale per la capitale e momento di grande cultura.

Le code lunghissime sin dall’apertura della fiera e un’affluenza altissima da parte del pubblico testimoniano la volontà di dare sempre più risalto ai piccoli editori ma soprattutto un’interesse che cresce di volta in volta nei confronti di questo evento così importante.

L’obiettivo della fiera Più libri più liberi è stato infatti quello di offrire e garantire al maggior numero possibile di piccole case editrici lo spazio necessario per presentare le loro produzioni, spesso riposte in secondo piano e avvolte da un velo d’ombra per la presenza delle imprese più grandi.

Grazie alla suggestiva costruzione della Nuvola di Fuksas, gli ospiti e i partecipanti hanno avuto a disposizione una vetrina d’eccezione nell’arco di cinque giornate, precisamente dal 6 al 10 Dicembre.

Non poteva mancare poi un programma culturale per tutti i gusti: incontri con gli autori, reading, dibattiti su temi di attualità, iniziative per la promozione della lettura, musica, performance live e molto altro ancora.

Tantissimi gli autori italiani e stranieri presenti fra i quali Luis Sepulveda, Margo Jefferson, Paul Beatty, Michael Zadoorian, Valeria Luiselli, Marc Auge e Alan Pauls, Andrea Camilleri, Antonio Manzini, Paolo Di Paolo, Fulvio Evras, Sandra Petrignani, Nadia Terranova, Teresa Ciabatti, Davide Orecchio, Giordano Meacci, Edoardo Albinati, Marco Lodoli, Roberto Saviano, Walter Siti e Luca Briasco.

Tanto per citare qualche appuntamento imperdibile, ospite immancabile durante la giornata del 9 Dicembre, Zerocalcare che ha presentato con Michele Foschini il suo nuovo graphic novel Macerie prime, un lavoro che descrive ansie e frustrazioni dei trentenni di oggi.

Ma l’edizione della fiera non poteva chiudersi senza un grande nome della letteratura italiana, Andrea Camilleri, il quale ha presentato il suo ultimo libro La rete di protezione.

Insomma, un’edizione da record per i piccoli editori che sono diventati grandi: oltre 100 000 presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri.

Un successo incredibile, a riprova della vivacità del settore della piccola e media editoria. la presidente di Più libri più liberi Annamaria Malato ha dichiarato:

Siamo davvero felici per questo enorme successo. Questa manifestazione, che ha riunito i maggiori protagonisti della letteratura, del giornalismo, dell’attualità e della politica, ha riportato finalmente Roma al centro della scena culturale del Paese. Siamo sicuri che Più libri più liberi sia destinato a crescere sempre più nei prossimi anni.”

La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

_______________________

Sara Tiso

Immagine di copertina gentilmente concessa dal sito della fiera Più libri più liberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *