Cavalli a Roma: il mondo del cavallo a 360°

Cavalli a Roma edizione 2019, il mondo del cavallo a 360°, quattro giornate tra natura, passione, divertimento e sportività

Sono stati otto i padiglioni della Fiera di Roma dedicati a questo evento, che ha regalato al pubblico romano un overview sul magnifico mondo del cavallo in tutte le sue sfaccettature, dalle attività ludiche dedicate ai più piccoli, alla monta western, fino agli internazionali. Tanto divertimento, tanta gioia e soprattutto tanta passione, per un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati delle discipline equestri, una tre giorni dedicata a un animale così carismatico e meraviglioso.

Cavalli a Roma
Cavalli a Roma
Roma,18th February 2018
Ph.Stefano Grasso/Cavalli a Roma

Come da tradizione, abbiamo seguito i nostri cavalieri nel padiglione numero tre, dedicato esclusivamente allo show jumping, con l’internazionale a una stella e l’internazionale a due stelle.

Presenti vari nomi dell’equitazione romana e italiana, tra i quali Gianni Govoni, Giovanni Consorti, Natale Chiaudani, Andrea Caprara, e poi Filippo Marco Bologni, Anna Giugno e, ancora, Paolo Adorno, Guido ed Eugenio Grimaldi, Filippo Lupis, Christian Marini e i fratelli Luigi e Matteo Del Prete e tanti altri…

“Spazio anche ai più piccoli”, come ha ricordato anche lo show director Cesare Croce nella conferenza stampa d’apertura, l’importanza per i giovani cavalieri di partecipare a queste tappe, fondamentali per la loro formazione e per la loro crescita agonistica.

Cavalli a Roma

Le prime due giornate di gare

L’arrivo dei cavalli e le ispezioni veterinarie, crescita di adrenalina e preparazione per la giornata d’apertura che è stata venerdì 15 febbraio.

La prima vittoria in campo è stata quella di Gianni Govoni, nella categoria c 135 Elementa, uno degli sponsor ufficiale del concorso, ma a lasciare il segno è stato  il cavaliere Paolo Adorno che nella categoria c 140 Grimaldi Lines del csi 2*, warm up, come preparazione del Gran Premio di domenica, ha terminato il suo percorso con 0 penalità in un tempo di 53.35 sec.

Cavalli a Roma

Le gare sono proseguite nella seconda giornata, quando è stato Giovanni Consorti  il cavaliere che con 0/0 penalità in 24.35 sec. a essere protagonista della c 140, lasciando dietro di sé le due amazzoni, Martina Simoni (0/0 penalità in 24.82 sec.) e Anna Giugno (0/0 penalità in 26.39 sec.).

Accattivante anche l’appuntamento con il Gran Premio del csi *, con i primi due posti tutti “in rosa”, grazie a Bianca Iori, vincitrice  con un doppio zero, in un tempo di 34.28 sec., e Arianna Iacovacci 0/0 in 34.67 sec., terzo  Corrado Boni 0/0 in 36.10 sec.

Sabato sera si è disputata la Sei Barriere, una categoria che ha attirato molto pubblico sugli spalti di Cavalli a Roma, per le sue caratteristiche affascinanti e coinvolgenti. Gara molto importante anche perché dà la possibilità di qualificarsi per lo CSIO di Piazza di Siena.

Di tutti i partecipanti quattro sono i nomi di coloro che sono arrivati al round finale, con un altezza di 1.85 cm, Corrado Boni (0/0/4), Giovanni Consorti (0/0/4), Arnord Rudolf (0/0/4) arrivati primi ex aequo, e Luigi Del Prete (0/0/8), diciannovenne coraggioso, che sfidando l’ultimo ostacolo è caduto, fortunatamente senza infortunarsi.

Domenica: Gran Premio CSI **

Si finisce sempre in bellezza, infatti la domenica è sempre giornata di Gran Premio a due manche, in questa occasione il percorso disegnato da Uliano Vezzani, ha portato il nome del grande cavaliere Gianni Govoni su Lucaine, il quale termina con un doppio zero, in un tempo a dir poco pazzesco, 34.25 sec., che primo a entrare in campo, ha dettato subito legge, lasciando tutti dietro di sé.

Cavalli a Roma

Secondo poi Natale Chiaudani su Cintender, anche lui doppio zero in 36.10 sec. e terzo, infine, Gianluca Apolloni su Argan con 0/0 in 40.82 sec.

Un momento di tecnica pura, preceduto da uno spettacolo molto divertente, il Jump and Drive, categoria in cui i cavalieri si sono dovuti cimentare anche nella corsa e nella collaborazione con vari team di attacchi. A vincere la categoria Davide Jacovacci, seguito dall’amazzone Francesca Urbini e terzo il cavaliere Vincenzo Cinelli.

Cavalli a Roma

Termina cosi, in un tripudio di applausi, tra pubblico e vittorie, questa edizione di Cavalli a Roma, che ci lascia come sempre soddisfatti e speranzosi nel futuro di questo sport e dei suoi futuri appuntamenti.

 

Cecilia Mostacci


Photo Credits: courtesy ufficio stampa della manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *