Francesca Pietrogrande co-founder di Willy the Whale: comprendere il Content Marketing digitale

Accademia del Lusso ospita Francesca Pietrogrande, co-founder dell’agenzia Willy the Whale, in una giornata dedicata alla comunicazione strategica e alla produzione di contenuti digitali.

Accademia del Lusso inaugura un serie di conferenze dedicate al Content Marketing con Video Strategy for a Global Communication, un seminario tenuto dalla co- fonder di Willy the Whale, Francesca Pietrogrande. Il focus del seminario è stato il passaggio dalla comunicazione tradizionale a una comunicazione digitale, che giorno dopo giorno cambia e si rinnova e ha fatto della “piazza digitale”, il non luogo di ritrovo, la vetrina principale per le grandi aziende.

Oggi i social network sono divenuti il canale privilegiato della trasmissione del sapere e delle notizie, che applicata al promozione commerciale crea una comunicazione biunivoca tra azienda e pubblico. Un efficace strumento di marketing aziendale, che serve da una parte a rafforzare l’identità del brand e a espandere in modo esponenziale il numero dei consumatori, ma dall’altra potrebbe avere effetti negativi, proprio perché in rete non ci sono né filtri, né censure.

Un brand deve porsi degli obiettivi, seguire delle regole e, grazie a passione, perseveranza, pazienza e proattività, arrivare al suo pubblico. Francesca Pietrogrande consiglia delle linee guida per utilizzare i social al meglio, infatti, un’azienda deve conoscere il proprio target, produrre contenuti che catturano, innovare ed mantenere l’autenticità.

Accademia del Lusso

Con l’ausilio di film pubblicitari, a cura dei famosi brand Nike e Go-pro, la giovane manager ci fa notare come questi ultimi, attraverso video carichi di empatia, siano riusciti a trasmettere il proprio ideale, permettendo così all’utente nonché ipotetico consumatore, di far parte della propria storia.

Francesca Pietrogrande sottolinea anche come dal punto di vista del brand:

L’obiettivo è di stabilire una relazione con gli influencer e i loro follower in modo che un messaggio, anche se sponsorizzato, acquisisca il valore di uno  storytelling effettivamente genuino. Mantenere la propria credibilità, anche quando si lavora per conto di altre aziende, è alla base di una strategia portata avanti da una narrazione coerente”.

Soprattutto lo storytelling in tutte le sue forme sta sempre di più sostituendosi alla pubblicità, che è di norma focalizzata sul contenuto prodotto da “qualcun altro”, mentre il Content Marketing è la creazione di contenuti preziosi, rilevanti e avvincenti da parte del marchio stesso su base coerente, utilizzato per generare un comportamento positivo da parte di un cliente fidelizzato. Oggi il Content Marketing ha innumerevoli canali di diffusione, come riviste aziendali, newsletter, blog post, video, webinar, podcast e siti multimediali.

Cecilia Mostacci


Photo: courtesy Accademia del Lusso e Pixabay.

Per un approfondimento sul Content Marketing clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *