L’addio di una leggenda: l’ultima partita di Francesco Totti

Francesco Totti scende in campo per l’ultima volta con la maglia giallorossa nella sfida finale di campionato contro il Genoa domenica 28 maggio.

L’orario dell’incontro è stato anticipato alle 18.00, per permettere ai tifosi di festeggiare degnamente l’ultima partita del capitano Francesco Totti, da sempre grande pilastro della squadra.

La volontà di concludere sia il campionato che la sua carriera con una vittoria è molta, se si considera inoltre che in questo modo verrebbe sigillato il secondo posto in classifica. Ciò implicherebbe la diretta partecipazione alla Champions League, la massima manifestazione europea.

Francesco Totti ha recentemente festeggiato le ‘nozze d’argento ’ con la maglia giallorossa. Sono infatti passati 25 anni dal suo debutto. Durante la sua lunghissima carriera è stato osannato, riverito e celebrato da tifosi e non, persino da altre leggende del calcio. Armando Maradona ha infatti elogiato ‘er  Pupone’ definendolo come il miglior giocatore mai visto.

Addirittura i ‘nemici di sempre’, i laziali, hanno mostrato uno striscione dalla Curva Nord che recita “ I nemici di una vita salutano Francesco Totti. lrriducibili”.

Francesco Totti – Foto di Warrenfish – Wikimedia Commons

Sebbene questa sia la sua ultima stagione da calciatore, non è affatto certo che abbandoni definitivamente la società. Infatti il direttore sportivo Monchi vorrebbe collaborare con il Capitano e offrirgli un ruolo da dirigente.

Altra proposta ricevuta serebbe invece quella di Alessandro Nesta, allenatore del Miami FC. Non sarebbe certo il primo grande giocatore a firmare un contratto con squadre americane per terminare la carriera. Basti pensare ad Andrea Pirlo che nel 2015 ha lasciato la Juventus per indossare la maglia del New York City.

Sicuramente Totti è diventato ormai il simbolo di Roma e sembrerebbe alquanto strano un suo abbandono della Capitale, considerando anche il fatto che dal 2005 è sposato con Ilary Blasi e ha una famiglia di tre splendidi figli che vanno a scuola e hanno i loro amici a Roma.

Purtroppo, nonostante il record di punti in classifica che potrà raggiungere con un risultato positivo contro il Genoa e l’alto numero di vittorie consecutive, anche quest’anno la Roma non è riuscita a conquistare nemmeno un trofeo.
Non ci resta che attendere con trepidazione l’epilogo di domenica prossima e sperare in una vittoria importante, che garantirà il secondo posto in campionato e l’accesso diretto alla Champions League del prossimo anno.

– Lucrezia Marcosignori

_____

Foto di copertina: ‘ROM 708’ dell’utente flickr ‘romazone’ con la licenza CC-BY – 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *