Il Longines approda allo Stadio dei Marmi ” Pietro Mennea”: dove la Formula Uno del salto ostacoli dà spettacolo

Sta per iniziare la tanto attesa XIV tappa del più prestigioso circuito di salto ostacoli, un appuntamento che aspettavamo proprio per la scelta della location:  il prestigioso e imponente Stadio dei Marmi a Roma, la città eterna. Un evento che per il suo terzo anno ha l’obiettivo di rilanciare gli sport equestri in Italia e di dare la meritata importanza ai cavalieri italiani.

Lunedì 18 settembre ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione della terza tappa romana e quattordicesima tappa del Longines Global Champions Tour. Al tavolo dei relatori erano seduti: il presidente della Federazione italiana Sport Equestri Marco di Paola,  il dott. Franco Chimenti, vice presidente vicario del CONI, Marco Daneseevent director della tappa italiana del Longines Global Cahmpions Tour ed Eleonora di Giuseppe, della FISE.

Primo anno per il Presidente Marco di Paola, che confessa di essere emozionato per la prima volta nel suo ruolo di presidente e di essere onorato dei recenti successi italiani nell’equitazione, a testimonianza del fatto che si tratta di uno sport che gode di ottima salute. Il presidente ci ha tenuto a ringraziare il Coni, che sta aiutando la FISE a crescere in notorietà e come numero di tesserati, grazie anche a importanti eventi come Piazza di Siena, la Coppa del Mondo di Verona e, in questi ultimi tre anni, con il prestigioso appuntamento del LGCT, che contribuisce a far varcare i confini nazionali ai nostri cavalieri e alle nostre amazzoni, che possono così cimentarsi con i migliori a livello mondiale.

L’equitazione al centro, oltre che professionalità e risorse umane, queste sono le qualità che riesce a mettere insieme il circuito più importante del mondo, creato da Jan Tops nel 2006 e definito da subito dagli appassionati come la ‘Formula Uno‘ dell’equitazione. Un livello tecnico molto alto, che va dal personale e dallo staff del Global fino alla novità di quest’anno, terapisti e veterinari che collaboreranno nella gestione quotidiana dei cavalli.

Momenti legati allo sport e che, grazie allo sport, educano al benessere, come il Progetto Sport Equitazione e Salute, un incontro tra la passione per lo sport e la salute, un’occasione che vedrà ex calciatori e cavalieri uniti nella disputa di una partita di calciotto, con la mission di ricordare quanto sia importante l’attività fisica per un benessere fisico e mentale. Una partita che avrà il compito di promuovere una raccolta fondi per la ricerca sul Morbo di Chron.

Il Foro Italico non sarà solo una suggestiva location per il salto a ostacoli, ma sarà trasformato in un vero e proprio salotto, dove avranno luogo eventi, feste e incontri, inoltre ci sarà la zona shopping, con gli stand delle migliori boutique del made in Italy di settore, la zona di animazione e, infine, un’area dedicata ai ragazzi. Una kermesse che celebra, aiuta e ospita i top riders di tutto il mondo e che dà, per questo, grande fiducia all’Italia.

Questa settimana Roma aprirà le porte ad amazzoni, cavalieri e cavalli pluri-medagliati, tutti grandi nomi dell’equitazione mondiale, Nick Skelton campione olimpico in carica, Scott Brash, Ben Maher, Kevin Staut, Roger-Yves Bost, Philippe Rozier, il campione del mondo Jeroen Dubbeldam e la medaglia europea, Peder Fredricson.

E ancora i nomi che fanno la storia di questo circuito: Daniel Deusser, Steve Guerdat, McLain Ward, Ludger Beerbaum, John Whitaker, Rodrigo Pessoa, Eric Lamaze, Ian Millar, Rolf- Goran Bengtsson, Laura Kraut, Beezie Madden, Luciana Diniz, Meredith Michaels Beerbaum, e la neo mamma Edwina Tops Alexander.

La FISE chiama a raccolta sette azzurri più uno, piccola concessione di Jan Tops:

Il numero 2 della FEI Ranking List, quinto posto nella graduatoria del LGCT: Lorenzo de Luca;

Emanuele Gaudiano, uno dei cavalieri italiani che ha vinto di più nel circuito;

Alberto Zorzi, al terzo posto della graduatoria del LGCT, detentore di molte vittorie in campo internazionale;

Piergiorgio Bucci, tra i veterani della nostra equitazione, rappresenta la nostra nazione nei campionati europei, vincitore con il team azzurro nella coppa delle nazioni di Roma, in occasione di Piazza di Siena;

L’amazzone italiana per eccellenza, Giulia Martinengo Marquet, campionessa italiana nel 2015 e per la seconda volta concorrente del LGCT di Roma;

Paolo Paini, cavaliere che ha recentemente avuto un grande esordio nella prima squadra azzurra italiana, prima volta per lui al LGCT;

Esordio importante anche per il più giovane degli italiani, Luigi Polesello, classe 94′, selezionato grazie al suo curriculum, che include la partecipazione ai campionati d’europa in Austria e un terzo posto nella Coppa delle Nazioni di Samorin.

Fieri di annunciare anche la presenza di un ottavo cavaliere italiano Gianni Govoni, un altro bravissimo veterano della nostra equitazione.

Giovedì 21 settembre si aprono ufficialmente le gare, con un programma che prevede le competizioni distribuite nell’arco di tutta la giornata; l’iniziativa Pace, Sport e Cultura concluderà il primo giorno di gare. Si tratta di un evento per i festeggiamenti del 36° anniversario dell’indipendenza del Belize, che cade proprio nel giorno internazionale della pace; attraverso le note di un concerto si darà espressione a valori universali come la cultura e la pace.

Sabato 23 settembre ci sarà la gara più importante di questa tappa: il Gran Prix Longines, al cui termine sfilerà lo squadrone a cavallo dei Lancieri di Montebello, unico reparto a cavallo dell’Esercito Italiano.

L’evento si concluderà con una prassi ormai consolidata grazie a Piazza di Siena: infatti, al termine delle gare della domenica, il pubblico romano avrà la possibilità di rivedere la tradizione attraverso la sfilata del carosello del 4° reggimento carabinieri a cavallo, uno spettacolo unico al mondo, che è stato messo in scena per la prima volta a Piazza di Siena il 3 maggio del 1883.

E-go Times sarà presente in queste quattro giornate di sport, eleganza e tradizione. Saremo lieti di aggiornare i nostri lettori con classifiche e news.

– Cecilia Mostacci

_____________

Foto e video per gentile concessione del LGCT

Qui un resoconto delle tappe di Valkenswaard, LondraBerlino e Monaco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *