Lemon Tree: il corto italiano al Silicon Valley International Film Festival

Lemon Tree è un un cortometraggio ricco di suggestioni che ci porta a riflettere sul senso della vita e del nostro essere nel mondo. L’esperimento artistico è stato realizzato da Raffaello Sasson e Francesca Stajano, compagni nella vita e nell’arte, con un’idea vincente e la capacità di tradurla in immagini, cellulare alla mano, per dimostrare che la creatività e il talento non sono stati bloccati neppure da una delle più imponenti pandemie della storia.

Con l’aiuto di Giorgio Zela e con la musica di Andrea Tosi, Francesca e Raffaello hanno girato Lemon Tree nella primavera 2020, tenendo conto di tutti gli ingredienti che caratterizzano il cinema, a partire dalle inquadrature, che non appaiono mai causali e che si alternano in un gioco di interno-esterno ambientale che sembra riflettere il rapporto della protagonista con la propria interiorità e con il fuori da sé. Introspezione e mondo materiale fatto di parole che raccontano emozioni, delusioni, speranze, resilienze.

lemon tree

Sinossi

La storia è ambientata nel presente, ma ha valenze universali, fuori è primavera, una donna vive un sogno che sta per realizzarsi. Tutto sembra andare per il meglio e le riprese sulla gioia della protagonista in un interno evidenziano una narrazione pulita, essenziale, atemporale e moderna. E poi lo tzunami personale, metafora congeniale al momento storico di ognuno; una realtà che scandisce un tempo e che, nuda e cruda, arriva stravolgendo quanto aveva costruito. Francesca ci fa attraversare la speranza, la delusione, la rassegnazione, la disperazione ma anche la capacità di reagire e tornare a sperare con il coraggio di mordere un limone per sentirne in bocca tutta l’asprezza, ma con la tenera compagnia di un cagnolino che chiede solo di giocare.

lemon tree

La candidatura al Silicon Vally International Film Festival

Le musiche sono incastonate nei momenti più introspettivi, per lasciare il posto alla sonorità della voce nei momenti in cui la protagonista parla con amici, conoscenti, datori di lavoro. Lemon Tree ha riscosso da subito grande successo in America ed è stato inserito nella selezione ufficiale del Silicon Valley International Film Festival, ricevendo anche l’Actors Screen 2020.

lemon tree

Frammenti

La creatività di Francesca e Raffaello non si è fermata qui, è recente, infatti, la notizia che il loro precedente cortometraggio intitolato Frammenti è stato inserito nel progetto Prime Video di Amazon. L’opera, come si legge nella presentazione del corto di dodici minuti, racconta la storia di una coppia che sta passando un momento difficile della loro relazione, ma ancora nelle menti dei due i ricordi, piccoli frammenti della loro felicità insieme. Per far rivivere la loro storia, in un ultimo disperato tentativo, decidono di tornare in Salento, regione del Sud Italia, dove molti anni prima il loro amore è sbocciato.

La coppia, che padroneggia metafore e simbolismi della vita quotidiana, riesce a cogliere la complessità di tematiche intrapsichiche e utilizza una trattazione narrativa innovativa, creando un mixing di significati che spiazzano, mostrano dissonanze ma, allo stesso tempo scorrono fluidi sullo schermo.

Tutto è raccontato, mostrato, evidenziato attraverso sequenze che entrano in dimensioni diverse; tutto si fa eco del cinema.

di Paola Dei 

Foto: per gentile concessione degli autori

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *