LGCT Roma 2019: tra emozioni e classifiche

LGCT Roma: la sedicesima edizione nella straordinaria location dello Stadio dei Marmi, tra eleganza, sportività, emozioni e tanto divertimento

Lo Stadio dei Marmi per il quinto anno consecutivo apre le porte al più importante circuito internazionale dell’equitazione, il LGCT. Nella suggestiva location situata al centro di Roma sono giunte le stelle dell’equitazione mondiale, che tappa dopo tappa girano il mondo insieme ai loro cavalli.

LGCT ROMA
La tappa di Roma del Longines Global Champions Tour, che ha avuto inizio giovedì 5 Settembre 2019, non è stata solo show jumping di serie A, ma anche innovazione, perché il CONI e la Longines in occasione di questa importante manifestazione equestre danno sempre ampio spazio a discipline integrate e alla cultura.

Per l’Italia hanno gareggiato cinque tra i binomi migliori: Primo Aviere scelto Giulia Martinengo Marquet, Il Caporal Maggiore Alberto Zorzi, Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano, Primo Aviere scelto Luca Marziani e ancora Roberto Turchetto e Matias Alvaro.

Quattro giorni di spettacolo, incontri e iniziative che hanno dato lustro all’equitazione italiana. La sedicesima tappa del circuito sarà seguita da quella a Ramatuille-Saint Tropez e New York, ultimo appuntamento di questa edizione, che ci consegnerà il nome del cavaliere vincitore.

Quattro giorni di grande equitazione, a partire da giovedì 5 le prime gare di apertura, tra csi 2* e prime categorie del circuito a 5*, fino all’attesissimo Gran Premio da 1.60m della domenica.

Molti sono stati i cavalieri italiani che hanno partecipato a questa competizione, con altrettanti piazzamenti importanti, che hanno ricevuto il calore e la supporto del pubblico di Roma.

LGCT ROMA

Piazzamenti italiani durante le prime giornate

Già da venerdì 6 settembre le prime soddisfazioni italiane, grazie al giovane cavaliere Matias Alvaro che nella categoria da 1.45m, insieme al suo Karel VDB si è piazzato al 5° posto con un doppio netto in un tempo di 23.88 sec.

Nella stessa categoria buono il piazzamento dell’azzurro, Roberto Turchetto insieme al suo Carico, con un doppio percorso netto e un tempo di 25.72 sec., piazzandosi al 12° posto.

Dopo un susseguirsi di categorie di riscaldamento e preparazione, abbiamo assistito trepidanti alle performance dei cavalieri che, durante la 1.55/1.60m, hanno trovano la giusta concentrazione per il GP.

Si è posizionato al 2° posto il Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano, con Chalou con 0 pen. in 67.56 sec., 5° Roberto Turchetto in sella a Baron, con 0 pen. in 69.79 sec. e, infine, si è classificato 9° il Primo Aviere scelto  Luca Marziani insieme al suo Tokyo  con 0 pen. in 73.87.

La domenica ha visto dei buoni piazzamenti anche nella categoria a tempo da 1.45m, grazie a Matias Alvaro con Karel VDB, che in 61.44 sec. si è posizionato al 2° posto; interessante anche il percorso dell’amazzone Primo Aviere scelto Giulia Martinengo Marquet con Courage Des Fegie, che ha commesso un solo errore, terminando cosi in 14° posizione.

Il Gran Premio allo Stadio dei Marmi

LGCT ROMA

L’appuntamento dello Stadio dei Marmi è uno dei più attesi dagli appassionati di equitazione e quest’anno il pubblico romano, fatto anche di tanti curiosi, ha fatto sentire, ancora di più, il suo affetto con partecipazione e interesse.

Una classifica colma di binomi protagonisti del più alto livello di equitazione, con solamente quattro cavalieri ad aver partecipato alla seconda manches, tra cui Primo Aviere scelto Luca Marziani, in forma insieme al suo Tokyo.

A vincere è stato Ben Maher, con un doppio percorso senza errori in un tempo di 38.76 sec. così veloce da lasciare dietro di sé Marlon Madolo Zanotelli 0/0 con 39.20 sec. e Ludger Beerbaum 0/0 in 39.39sec., quarto il cavaliere azzurro Primo Aviere scelto Luca Marziani con 0/12 in 42.16 sec.

LGCT ROMA

Seguono in classifica Julien Epaillard 4 pen. 73.66 sec.; Simone Delestre 4 pen. in 75.45 sec.; Marcus Ehnning 4 pen. in 76.49 sec.; Nayel Nassar 4 pen. in 77.68 sec.; il Caporal Maggiore Alberto Zorzi 4 pen. in 78.06; Daniel Deusser 4 pen. 78.74 sec; il Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano 4 pen. in 79.79 sec. e Pieter Devos 4 per.in 79.86 sec.

Questa edizione del Longines ha dimostrato che, di anno in anno, anche in Italia si riescono a organizzare e programmare circuiti e concorsi di alto livello agonistico che possano essere un’opportunità per tutti i giovani cavalieri e le giovani amazzoni che ambiscono a diventare campioni di domani.

Cecilia Mostacci


Foto e video: courtesy of LGCT

Leggi qui tutti i risultati della tappa di Monaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *