6 pensieri riguardo “Sesso, Roma, Social Network, Battute rubate e Serie TV!

  • 24 ottobre 2017 in 22:57
    Permalink

    Il nostro eroe, tanto intelligente quanto prolisso, riesce a fare l’amore e non solo a parlarne?

    Risposta
    • 8 novembre 2017 in 13:17
      Permalink

      Per tutta la storia, Lui parla cercando la saggezza di altri, mentre Lei cerca costantemente di crearsi le sue “massime”. Nessuno dei due mi sembra abbastanza sicuro da poter fare all’amore. Il massimo cui possono aspirare, probabilmente, è il sesso.

      È interessante che le lettrici non concordino con Lei ma con Lui, che l’amore è per l’uomo una conquista in cui deve “Riuscire”.
      Sarebbe curioso vedere se Lei si sente riuscita o riuscente

      Risposta
      • 13 novembre 2017 in 0:43
        Permalink

        Penso che entrambi, se dobbiamo parlare di atto di amore, sono “falliti”. Mi pare che sotto l’ironia di lui ci sia una fragilità che tanto più cerca di nascondere, tanto più é palese. É propria l’ostentazione di sicurezza di Lui(non esporsi mai, prendere frasi fatte) che invece mi fa pensare che egli stesso consideri l’amore una conquista. Per lei l’amore é la naturale conseguenza della conquista della sua libertà personale (il pezzo in cui parla della brava ragazza). In generale trovo che il pezzo sia velato dalla tristezza e mi fa percepire ancora di più l’abisso che c’è tra uomo e donna come modo di sentire. Insomma una chiacchierata che dovrebbe essere leggera ma che rivela una ferita.

        Risposta
        • 16 novembre 2017 in 20:17
          Permalink

          Mi fa molto piacere anche quest’analisi. La differenza di genere nel modo di ragionare e rapportarsi, era voluta ed è una bella soddisfazione che ciò sia passato.

          Risposta
  • 2 novembre 2017 in 21:25
    Permalink

    Storia affascinante e dalle mille sfumature senza mai risultare noiosa o soporifera. Matteo è riuscito perfettamente a trattare classici tabù tra uomini e donne con un testo dinamico e diretto senza mai cadere nel volgare

    Risposta
    • 8 novembre 2017 in 13:21
      Permalink

      Credi che la cosa più importante che hanno capito loro due, è che le incomprensioni tra i generi nascono dal fatto che le donne si rivolgono agli uomini con la convinzione di parlare con una donna; con gli interessi di una donna, le paure di una donna e le voglie di una donna. Esattamente come fanno gli uomini, parlando con le donne come se fosse un uomo con meno barba.
      Il sesso è la summa massima di un rapporto che può portare piacere (quello vero) ad entrambi, solo se i due si conoscono, e, sopratutto si capiscono, profondamente.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *