Social Network

Oggigiorno l’influenza che hanno i social network su ognuno di noi ci fa diventare dipendenti dall’ avere una vita Social.

Le App più quotate a tal proposito sono Facebook, Instagram, Twitter e Snapchat, dove si può pubblicare in “real time”ciò che sta accadendo intorno a noi, rendendo così i nostri follower e amici partecipi dei nostri momenti più belli e/o interessanti.

In questo modo chiunque, anche sconosciuti, possono venire a conoscenza in ogni momento di ciò che facciamo e pensiamo, perché questi social network diventano, molto spesso, una valvola di sfogo per le nostre emozioni, le nostre riflessioni e i nostri pensieri.

Lifestyle oppure Ossessione?

Oltre alla mancanza di privacy, va evidenziato anche un fenomeno molto diffuso nella società contemporanea: l’uso ossessivo che viene fatto dei social, tanto da non poter farne a meno, diventando così una vera e propria dipendenza.

Ma non è tutto negativo quello che ci viene dai social, ci sono anche influencer e esperti di comunicazione che ne fanno un uso conoscitivo e divulgativo,perché ci informano e ci tengono aggiornati su ciò che succede nel resto del mondo, con una prospettiva indipendente rispetto ai media e ai giornali.

Dalla parte opposta,invece,c’è chi è social perché naviga su queste app ma non pubblica, commenta o condivide; è un social user invisibile, perché si interessa degli altri, ma rimane riservato sulla propria persona.

È come se non esistesse perché non esprime mai il suo punto di vista.

Nel complesso però è interessante vedere come la tecnologia sia dalla nostra parte, in particolare come possa dar voce a milioni di persone che si sentono unite o indignate per la stessa causa o motivo.

Essere social dunque è un modo alternavo per unire persone e culture diverse.

E questa forma di comunicazione ci rende viaggiatori e sognatori di un mondo fantastico, fatto di pensieri, suoni, immagini ed emozioni, perché sai che qualcuno, in quel istante, la sta vivendo sulla propria pelle, è dunque reale e non fittizia.

È sorprendente come le persone social regalino emozioni e valori a una platea di spettatori, che le commentano o condividono.

Forse ce lo siamo dimenticato, ma il mondo è fatto di attori e spettatori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *