Transiti: la XXIII edizione del Festival Immagini dal Sud del Mondo

 

Al via dal 12 ottobre la XXIII edizione di ISM (Immagini dal Sud del Mondo), che ha come titolo Transiti.

Con questo si vuole ricordare non solo la natura itinerante del Festival, le cui proiezioni si alterneranno tra spazi ortodossi e meno: dalla sala cinematografica del Cinema Trento, ai circoli ARCI di Viterbo e in alcuni luoghi del Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre, dal circolo ARCI Solidarietà Viterbo Onlus alla Casa Circondariale di Viterbo, ma anche il tema vero e proprio del viaggio.

Le proiezioni di ISM proseguiranno fino al 14 dicembre presentando film prodotti anche in molti altri paesi del mondo: Palestina, Israele, Senegal, Marocco, Sudan, Rwanda, Francia, Tunisia, Svizzera.

Il 12 ottobre sarà proiettato il documentario I Am Not Your Negro, vincitore al Festival di Berlino e nomination agli Oscar nella stessa categoria.


Il prof. Mario Maffi, docente di cultura anglo americana presso l’Università degli studi di Milano, ci introdurrà al tema del movimento per i diritti civili degli afro-americani negli Stati Uniti del XX secolo.

La rassegna proseguirà con la proiezione del film di Andrea Segre L’ordine delle cose, presentato Festival del Cinema di Venezia 2017. La proiezione sarà preceduta dall’incontro con il regista e con la giornalista Francesca Mannocchi: si analizzerà lo sviluppo della situazione dopo gli accordi tra Italia e Libia.

Tra le caratteristiche di questo Festival c’è l’intento non solo divulgativo, ma anche educativo, che prevede il coinvolgimento di realtà scolastiche e non, oltre a uno stretto dialogo con il territorio viterbese.

Infatti, anche quest’anno nell’ambito della rassegna sarà prodotto un documentario partecipativo con l’obiettivo di raccontare un luogo; dopo il paesaggio rurale del Bio-Distretto della via Amerina e delle Forre nella XX edizione, dopo la casa circondariale di Viterbo nella XXI, quest’anno il protagonista sarà quartiere San Faustino.

Questo antico quartiere di Viterbo deve la sua edificazione, in età antica, allo stanziamento di famiglie di prigionieri incarcerati nelle carceri della città papale. Oggi lo stesso quartiere vive un momento di mescolanza etnica con le sue luci e le sue ombre e una convivenza tra varie etnie e viterbesi “DOC”.

Nel laboratorio di produzione audiovisiva saranno coinvolti cinque studenti universitari dell’Università degli studi della Tuscia e cinque beneficiari di progetti di prima e seconda accoglienza di ARCI Solidarietà Viterbo Onlus.

Noi di E-goTimes seguiremo la rassegna per voi con interviste e recensioni.

 

 

Vi ricordiamo che per l’incontro con gli autori e per assistere ai dibattiti è necessario prenotarsi (inviare un’e-mail a bauli@arci.it )

Programma

AUCS onlus presenta Immagini dal Sud del Mondo XXIII edizione – Transiti

Giovedì 12 Ottobre
Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 20:00 incontro con Mario Maffi – Docente di cultura Anglo-Americana all’Università degli Studi di Milano a seguire:  I Am Not Your Negro, di R. Peck (96’, USA-Fra, 2016)

Lunedì 16 ottobre
Spazio ARCI Biancovolta (Via delle Piagge 23, Viterbo)
Ore 18:00
Prima e dopo l’accordo con la Libia: incontro con Andrea Segre regista de “L’ordine delle cose”
e la giornalista Francesca Mannocchi
Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 21:00
L’ordine delle cose, di A. Segre, (112’, Ita-Fra-Tun, 2017)

Giovedì 19 Ottobre
Spazio Arci Biancovolta (Via delle Piagge 23, Viterbo)
Ore 20:30
Pagani, di Elisa Flaminia Inno, 52’ Ita, 2016
Erma di Luciano Toriello, 28’ Ita, 2016
Incontro con i registi Elisa Flaminia Inno e Luciano Toriello Erma.

Giovedì 9 Novembre
Circolo ARCI il Cosmonauta (via dei giardini 11, Viterbo)
Ore 21:00
Ma Revolution, di Ramzi Ben Sliman, 80’, Fra-Tun, 2016

Giovedì 16 Novembre
Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 21:00
ISMXXIII in Corto: in viaggio per l’Africa
Terremere, di Aliou Sow, 32’, Fra Sen, 2015
Un enfan perdu, di Abdou Khadir Ndiaye,19’, Senegal, 2016
Ailleurs, di Othman Naciri, 17’, Marocco, 2016
Nyerkuk, di Mohamed Kardofani, 19’, Sudan, 2016
A place for myself, di M. Dusabejambo, 21’, Rwanda, 2016

Venerdì 24 Novembre
Casa Circondariale di Viterbo (Strada SS. Salvatore, 14/B, Viterbo)
Ore 15:00
Il più grande sogno, M. Vannucci, 97’, Ita, 2016’
Incontro con il regista M. Vannucci

Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 21:00
3000 Nights, di Mai Masri, 103’, Pal Fra Gio Lib Qat EAU, 2015
Incontro Skype con la regista Mai Masri
In collaborazione con l’associazione Assopace Palestina

Venerdì 1 Dicembre
Casa Circondariale di Viterbo (Strada SS. Salvatore, 14/B, Viterbo)
Ore 15:00
La vasca del capitone, 56’, Ita 2016
Film documentario prodotto da AUCS Onlus e Arci Solidarietà Viterbo Onlus

Giovedì 07 Dicembre
Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 21:00
Libere, disobbedienti, innamorate, di Maysaloun Hamoud, 100’, Israele, 2016
In collaborazione con l’Associazione Erinna

Giovedì 14 Dicembre
Cinema Trento (La Quercia, Viterbo)
Ore 21:00
Sicilian Ghost Story, di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Italia-Fra- Svizzera, 2017
Incontro con Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

Pamela Mattana

_____________

Foto: courtesy ISM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *