Nuovo trionfo della spadista Rossella Fiamingo al Grand Prix di Budapest

Cala il sipario sulle pedane di Budapest dove si è disputato il Grand Prix di spada in cui l’Italia ha ben figurato con Rossella Fiamingo.

La bella spadista siciliana, argento olimpico in carica, ha sbaragliato la concorrenza tra cui figurava l’atleta di ‘casa’ Emese Szasz, che in agosto, a Rio, le aveva strappato dal collo la medaglia d’oro. È il primo podio stagionale per la catanese che riconferma di essere tra le ‘grandi’ disputando una gara che si può definire perfetta, iniziata con la vittoria a tavolino contro la connazionale Roberta Marzani. Ai sedicesimi la sua avversaria è stata l’israeliana Nickol Tal, battuta agilmente con il parziale di 15-6 e approdando in questo modo agli ottavi contro la francese Lauren Rembi, recentemente a podio in occasione del trofeo Carroccio e classificatasi al quarto posto a Rio 2016, che ha ceduto, dopo un momentaneo e illusorio vantaggio, 10-6.

Nulla ha potuto la voglia di rivincita di Sun Yiwen, la quale si è dovuta arrendere nuovamente a Rossella Fiamingo (vittoria 15-9), come avvenuto in agosto durante l’appuntamento più atteso dell’intero quadriennio.

Ed ecco che ci troviamo negli assalti salienti della gara di Coppa del Mondo, quelli validi per il podio. La spadista italiana, prima di affrontare la coreana Injeong Choi in finale, vinta 14-9, ha dovuto fronteggiare Ayaka Shimookawa. La giapponese, terzo posto insieme a Julia Beljajeva, è stata l’unica atleta in grado di raggiungere la doppia cifra, perdendo 15-10.

La venticinquenne di Catania ha così conquistato un podio che mancava dall’ inizio della stagione e lo ha fatto, oltretutto, nel migliore dei modi, aggiudicandosi il gradino più alto del podio in questo tipo di gara per la seconda volta in carriera.

Grande determinazione, forza di volontà e spirito di sacrificio sono i tre elementi vincenti di Rossella Fiamingo, non solo nello sport, ma anche nella vita. La Catanese, infatti, rappresenta oggi un grande esempio per i giovani italiani, dando prova che conciliare una disciplina sportiva e gli studi, in particolar modo quelli universitari, non è impossibile. L’atleta è iscritta, infatti, al terzo anno del corso di studi in Dietistica, presso l’Università di Catania, dove continua ad allenarsi, dimostrando inoltre che per vincere non è indispensabile lasciare la sua amata Sicilia, come invece hanno fatto altri atleti.

Nella sua vita sembrerebbe non mancare nulla: fama, gloria e amore. Infatti, la giovane spadista è al momento felicemente fidanzata con il nuotatore padovano, nonché modello, Luca Dotto. I due hanno avuto un ritorno di fiamma poco prima delle recenti Olimpiadi e hanno festeggiato l’importante traguardo di Rossella (l’argento olimpico) trascorrendo le vacanze insieme alle Bahamas.

Lucrezia Marcosignori

Foto di copertina: stabbysox con licenza CC BY-NC-ND 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *