Verso la finale di Champions League, Juve-Real Madrid: partita al coperto, per evitare attacchi con droni

Cresce l’attesa per la finale di Champions League, in programma il 3 giugno a Cardiff. Quest’anno a contendersi il prestigioso trofeo saranno la Juventus e il Real Madrid. Due squadre di altissimo livello vincitrici entrambe dei rispettivi campionati.

Sarà una sfida particolare, che vedrà in campo l’attacco più incisivo, quello dei blancos, contro la miglior difesa della Vecchia Signora, con solamente 3 goal subiti in tutta la massima manifestazione europea. Nemmeno l’accanitissimo tridente MSN, composto da Lionel Messi, Luis Suarez e Neymar, considerato il più prolifico, è riuscito a segnare una rete negli scontri a eliminazione diretta.

foto di:goatlin con licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 2.0 Generic

La Juventus, guidata da Massimiliano Allegri, è inoltre l’unica squadra che può ancora conseguire il Triplete, in quanto il Real Madrid è stato eliminato dal Celta Vigo negli scontri diretti in Copa del Rey, la cui finale ha visto contendersi il trofeo il Barcellona di Luis Enrique e l’Alaves guidato da Mauricio Pellegrino.

foto di:Walterlan Papetti  con licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 2.0 Generic

Il Real Madrid di Zinedine Zidane è campione in carica. Infatti, l’anno scorso aveva trionfato battendo ai rigori un agguerrito Atletico Madrid. I bianconeri, per contro, nel 2015 avevano eliminato i blancos in semifinale per poi perdere la finale a Berlino per mano del Barcellona (1-3). Adesso, a distanza di due anni, sono ancora tra le migliori squadre d’Europa e hanno acquisito anche più consapevolezza.

Per quanto riguarda le rose di giocatori disponibili, esse sono al completo per il Real e la Juve, fatta eccezione per il bianconero Pjaca, grazie ai recuperi di Carvajal (fermo per un infortunio al bicipite femorale destro), Bale (Real, infortunato per una lesione alla gamba sinistra) e Rugani (Juventus).

Saranno inoltre adottate nuove misure di sicurezza: si è infatti deciso di far disputare la partita al coperto, per evitare attacchi per mezzo di droni, è la prima volta che accade, ma l’attentato di Manchester ha lasciato il segno. Altre iniziative di sicurezza riguarderanno l’introduzione di scanner di riconoscimento facciale e biglietti nominativi. Sono previsti oltre 70000 tifosi per l’evento e l’allerta è massima. Attraverso la disposizione di barriere automatiche sarà assai difficile per pullman e tir avvicinarsi allo stadio, complice anche una massiccia presenza di polizia e agenti, alcuni addirittura provenienti da Spagna e Italia.

Come nella finale dello scorso anno a Milano, anche a Cardiff parteciperanno ospiti internazionali. Infatti nel pre-partita è prevista l’esibizione dei Black Eyed Peas con i loro successi.

L’evento sarà comunque fruibile in diretta in Italia sia su Canale 5 sia, per gli abbonati, su Mediaset Premium.

La coppa sarà la dodicesima del Real o la terza della Juventus? Sarà il campo a decretare la squadra vincitrice!

Lucrezia Marcosignori

____

foto di copertina di TFDuesing con licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generic

 Video YouTube del canale Vremja Futbola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *