CCC: cala il poker!

Showdown per CCC che con il quarto appuntamento cala il poker, presentando una nuova proposta di drink per i nostri lettori.

Le miscele del giorno sono tra loro molto differenti sia per gli ingredienti, sia per i film a cui sono ispirati: una rappresenta il primo cocktail su CCC ispirato a un super eroe Marvel, la seconda è invece frutto dell’ispirazione del lavoro di un grande quanto visionario regista, anch’esso per la prima volta citato nella nostra rubrica. Ma niente ulteriori spoiler, passiamo subito alle due creazioni.

Il primo cocktail è di Nicholas Pinna, bar manager dell’Hotel Locarno di Roma, ed è ispirato a Tony Stark e al suo alter ego, il super eroe Iron man.

Spiega il barman che, come Iron man si unisce agli Avengerscosì il Gosling’s Rum si unisce alla squadra della purea di mango, del succo di lime, e dello sciroppo di ananas e rooibos. L’angostura bitter si sacrifica per tutti e arriva il top delle bollicine di Champagne Jacquart a risolvere la situazione. Chicca finale, così come nell’armatura indistruttibile del super eroe batte il cuore di uomo capace di immenso amore, così il dolce cocktail andrà servito nell’Iron shaker a coronamento dell’omaggio al personaggio Marvel.

Andiamo come di consueto a vedere nel dettaglio ricetta e preparazione:

  • 6 cl Gosling’s Rum
  • 4 cl purea di mango
  • 5 cl sciroppo ananas e rooibos
  • 25 cl succo di lime
  • Angostura bitter
  • Top Champagne Jacquart

 

Quanto alla preparazione il barman suggerisce di versare tutti gli ingredienti nello shaker e di guarnire e decorare con frutti rossi e foglie di menta.

Vediamo ora il secondo mix opera di Gian Paolo Di Pierro, bar manager del Club Derrière di Roma.

Il cocktail è ispirato al film Mulholland Drive, capolavoro dell’indiscusso genio David Lynch. Gian Paolo spiega che il film prende il via da un incidente stradale sulla famosa Mulholland Drive di Hollywood e che parlando di strade, boulevard e vite mondane, non ha potuto esimersi dal rendere omaggio a un grande classico della miscelazione, appunto, il Boulevardier, con un “incrocio” (ops!) spiccatamente irlandese. L’incrocio è rappresentato dalla sostituzione del whisky americano con uno Irish ossia il Teeling, espressione della sapienza della famiglia Cooley, ma anche dall’intreccio con la ricetta di un altro drink classico, il Tipperary. Come il film sfugge ai canoni della logica disorientando lo spettatore, così l’incrocio degustativo porta alla perdita di orientamento il bevitore, almeno sino al momento in cui le papille gustative elaborato il complesso sapore non reclamano in coro il bis!

Veniamo allora alla ricetta:

  • 30 ml Teeling Irish whiskey
  • 20 ml Cocchi storico
  • 30 ml Campari Bitter
  • 10 ml Chartreuse Verde
  • 2 das Angostura bitter

Quanto alla preparazione il barman suggerisce di mescolare tutti gli ingredienti col ghiaccio e filtrare in coppetta.

Giunge al termine il nostro quarto appuntamento, e come i nostri geniali bartender si destreggiano nel miscelare i più sparati ingredienti, così oggi abbiamo parlato di drinks e pellicole agli antipodi, nello stile libero e fuori dagli schemi che ci contraddistingue. Non ci rimane allora che salutarvi a modo nostro: in alto i bicchieri, Cin Cin Cinema a tutti e arriBeverci alla prossima!

Matteo Mastromarino

______________________________________________________________________________________________________________

 

 

Un pensiero riguardo “CCC: cala il poker!

  • 23 giugno 2019 in 15:56
    Permalink

    Matteo Mastromarino, thanks for the article post.Really thank you! Great.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *