Scherma, Europei di Tbilisi: l’Italia vince il medagliere generale

L’Italia ha vinto il medagliere generale della massima rassegna continentale, che quest’anno si è svolta a Tbilisi, in Georgia.

Eccellente prestazione dei nostri portacolori, che hanno addirittura stabilito il record di medaglie! Al termine dei sei giorni di gare l’Italia ha ottenuto ben 11 medaglie, una in più rispetto alla Russia. Tra queste inoltre ben 4 ori, 3 argenti e 4 bronzi.

La scherma è sempre stata uno sport con una grande scuola italiana, in particolare nel fioretto. Anche in quest’occasione su 4 gare (maschili e femminili, a squadre e individuali) abbiamo sbaragliato ogni concorrenza, trionfando 3 volte su 4 e vincendo un bel bronzo a squadre nel fioretto maschile.

A segno è andato Daniele Garozzo, nonostante una forma fisica non eccezionale per via di una brutta tonsillite e della febbre. Le aspettative erano molto elevate, essendo il campione olimpico di Rio 2016, ma come sempre è riuscito nell’impresa dimostrando di avere molto cuore e nervi saldi.

foto di Augusto Bizzi

Peccato per il tabellone che ha visto scontrare in semifinale i due azzurri, Garozzo e Giorgio Avola, che si è dovuto arrendere 9-15, confermando il bronzo individuale dell’anno precedente.

foto di Augusto Bizzi
foto di Augusto Bizzi

Nella gara a squadre, il quartetto composto da Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi e Lorenzo Nista ha conquistato un buon terzo posto, avendo perso in semifinale contro un’accanita Russia 40-45, riuscendo a vincere la finalina contro la Germania.

foto di Augusto Bizzi

Nel fioretto femminile invece l’Italia ha eccelso in tutte le gare. Nell’individuale Arianna Errigo si è riconfermata campionessa europea vincendo all’ultima stoccata contro l’oro olimpico di Rio, Inna Deriglazova. Terza la senese Alice Volpi.

foto di Augusto Bizzi

 

foto di Augusto Bizzi

A squadre il fioretto femminile, con Arianna Errigo, Martina Batini, Alice Volpi, e Camilla Mancini, ha messo a segno un’altra vittoria, dominando dall’inizio alla fine tutti gli assalti e imponendosi contro le russe. In tutta la stagione il ‘Dream team’ non ha mai perso, nemmeno in Coppa del Mondo.

foto di Augusto Bizzi
foto di Augusto Bizzi

Ad arricchire il medagliere sono inoltre state le sciabolatrici Rossella Gregorio, Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio, che hanno compiuto l’impresa, vincendo all’ultima stoccata e battendo le russe, campionesse olimpiche in carica! Rossella Gregorio ha inoltre conseguito il suo miglior risultato in carriera, qualificandosi seconda nella gara individuale.

foto di Augusto Bizzi

Molto bene anche gli sciabolatori Luca Curatoli, fresco di un bronzo individuale, Luigi Samele, Enrico Berrè e Aldo Montano, che si sono arresi in finale alla Russia in un match equilibrato.

foto di Augusto Bizzi
foto di Augusto Bizzi

 

Solo nella spada, in particolare quella femminile, i risultati sono stati al di sotto delle aspettative. Infatti nella spada maschile Paolo Pizzo è riuscito a conquistare un ottimo argento, ma nella gara a squadre nulla da fare.

foto di Augusto Bizzi
foto di Augusto Bizzi

Il quartetto dell’argento olimpico di Rio con Enrico Garozzo, Andrea Santarelli, Paolo Pizzo e Marco Fichera, come anche quello francese che a Rio ha conquistato l’oro, non sono riusciti a guadagnarsi un posto sul podio a Tbilisi.  Niente da fare anche per le spadiste.

Veramente bravi gli atleti italiani, che ancora una volta hanno dimostrato il loro valore. Ultimo appuntamento di stagione saranno i Mondiali di Lipsia a luglio. Non ci resta che augurare un grandissimo in bocca al lupo a tutti gli atleti e ai loro allenatori.

Lucrezia Marcosignori

______

Foto di copertina di Augusto Bizzi

Intervista alla nazionale di fioretto femminile – Oro agli Europei di Tbilisi – Video dal canale ufficiale della FIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *