Roma – Feyenoord 1 – 0 Finale Conference League: Le nostre pagelle

TIRANA. La ROMA trionfa nella prima edizione di Conference League e vince il primo trofeo dell’era Mourinho. Una vittoria del gruppo. Gol straordinario di Zaniolo che mette la firma in questa finale.

 

 

Rui Patricio 9: Salva la gara nel secondo tempo con alcune parate decisive. La vittoria passa per i suoi guantoni!

 

Mancini 9: Non sbaglia mai un intervento. Regala l’assist sul gol e si dimostra roccioso e insuperabile!

 

Smalling 10: Un muro umano! Non sbaglia mai e si dimostra un leader di grandissimo spessore!

 

Ibanez 8: Gara da protagonista! Si mette in mostra con alcuni interventi decisivi!

 

Karsdorp 7,5: Lotta fino allo sfinimento. Si arrende solo alla fine dopo essersi fatto male. Gladiatore!

 

Cristante 7: Lotta suda, si soffre e lui soffre per tutti noi. Gioca in ogni ruolo e aiuta tutti! Martire!

 

Mkhitaryan 6: Esce dopo 15 minuti. Ci prova ma l’infortunio è più forte di lui.

 

Zalewski 8: Un ragazzino. Un veterano. Un piccolo grande eroe di Conference.

 

Pellegrini 9: Capitano mio capitano!

 

Zaniolo 10: Un gol epico. Un gol che resterà nella storia del calcio e della ROMA.

 

Abraham 9: Fa di tutto e lotta per tutti. Non segna ma il suo lavoro è stato fondamentale

 

 

sostituti

 

Oliveria 7: Entra e si mette al servizio della squadra. Sacrificio e tanta grinta!

 

Veretout 8: Entra per dare qualità al centrocampo. SI dimostra un elemento fondamentale.

 

Spinazzola 10: Entra e diventa l’uomo più letale della Roma. Quanto ci sei mancato Spina!

 

Shomurodov SV

 

Vina SV

 

 

Renato Umberto Ruffino

Giornalista, sceneggiatore, editore. Laureato in Scienze politiche presso l'Università degli studi di Roma 3. Fonda e dirige la Prankster Comics. Collabora con Aurea editoriale su Skorpio e Lanciostory.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *