Piazza di Siena 2017: la prima volta sul podio di un cavaliere olandese

Piazza di Siena 2017 si è conclusa con la vittoria del cavaliere olandese Jur Vrieling in sella al morello VDL Glasgow vh Merelnest. Il binomio è stato l’unico a chiudere con un impeccabile doppio percorso netto, dimostrando già nella prima manche ottime possibilità di vittoria.

Nella conferenza stampa di chiusura della 85° edizione del concorso ippico Jur Vrieling è sembrato sereno e veramente felice di essere stato il primo olandese nella storia ad aggiudicarsi la coppa del Gran Premio CSIO Roma. Ha scherzato con i giornalisti, confessando con molto fair play, che ha tirato un sospiro di sollievo nel momento in cui ha buttato giù una barriera durante il suo percorso della Coppa delle Nazioni, perché non si sarebbe potuto perdonare di frapporsi con un suo eventuale netto nella competizione a squadre tra il pubblico italiano, che esultava come allo stadio per il successo del team italiano, e i quattro cavalieri beniamini di casa.

La grande lealtà, la sportività e il buonumore di Jur Vrieling hanno fatto sì che il pubblico romano lo apprezzasse non solo per le sue eccelse qualità da cavaliere, ma come persona.

Così ha commentato la sua performance nel Gran Premio:

Dopo il risultato in Coppa, sono super felice di aver centrato il successo nel Gran Premio. Un percorso bellissimo e impegnativo dove per saltare bene l’ottanta per cento è merito del cavallo e il venti per cento del cavaliere. Qui a Roma ho vissuto dei giorni fantastici e voglio anche perdonare il pubblico romano per quell’applauso nel mio errore in Coppa delle Nazioni. Sapevo che l’Italia non vinceva da tantissimo tempo e la stessa cosa è accaduta a noi a Rotterdam lo scorso anno dove non vincevmo da quindici anni. Quindi lo capisco benissimo. Questo è il bello dello sport.

Piazza di Siena 2017 si è mostrata poi agli appassionati in una nuova veste social, con due milioni di visualizzazioni tra Facebook e Instagram, con un incremento del 350% rispetto all’anno precedente e oltre 10 mila fan e follower. Attraverso il canale dedicato YouTube e il sito del CSIO Roma è stato possibile vedere oltre 50 ore di live streaming.

Salutiamo questa emozionante edizione con una gallery dei momenti più appassionanti e dando l’appuntamento ai nostri lettori alla tappa romana del Longines Global Champions Tour di settembre.

Denisa Kucik Leila Tavi

Tutte le foto di Yuliya Gaycheva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *