Ancora in fuga a Gennaio: Dubai, mare e lusso.

 

Seconda Tappa: At the Top, sul  grattacielo più alto del mondo!

 A Dubai hai la sensazione che tutto sia più grande, più alto, più veloce e più prezioso. Sai perché? Lo è di fatto.

In meno di un minuto, utilizzando l’ascensore più rapido che esista, arrivi  At The Top del Burj Khalifa, l’osservatorio del grattacielo più alto al mondo (ispirato alla forma del fiore di Hymenocallis, a spirale). Misura ben 829,8 metri! La vista mozzafiato sulla città, situata sulla coste del Golfo Persico tra le dune sabbiose del Deserto Arabico, ripaga senz’altro l’oneroso costo del biglietto di ingresso.

Tip4Trips: ricordati di acquistare il  biglietto online per lo show e con largo anticipo, per assicurarti la salita al tramonto, il momento più suggestivo per ammirare la città a 360 gradi.

Terminata la visita, non perderti lo spettacolo della Fontana danzante (anche questa realizzazione è la più grande mai progettata), sul lago artificiale di tale enorme complesso architettonico. Giochi d’acqua e di luci, sulle note di musiche internazionali e arabe, creano effetti sorprendenti. Vale la pena mangiare in uno dei ristoranti lungo il lago per apprezzare seduti comodamente, magari godendo del sottofondo di “Con te partirò” di Bocelli.

 

Se sei ancora a caccia di primati, entra all’interno del Dubai Mall, il centro commerciale più sbalorditivo per dimensione, numero di negozi, di ristoranti e di attività ricreative. È d’obbligo imbattersi nell’attrazione più particolare, l’Acquario con lo Zoo sottomarino, dove puoi anche organizzare la tua immersione.

Tip4Trips: una minima parte dell’Acquario si può osservare gratuitamente, almeno puoi farti un’idea. Lo shopping all’interno del Mall non è estremamente conveniente, seppur sia molto pubblicizzato il duty-free. Se ti sei divertito recati anche al Mall of Emirates, ancor più elegante, magari sperimentando la famosa pista da sci all’interno del centro!

 

Voglia di mare a 7 stelle: immersione nel lusso sfrenato

 

Hai scelto Dubai anche per abbandonare la fredda quotidianità:  è giunta l’ora di fare un tuffo nel Golfo Arabico! Tra le spiagge pubbliche più belle e gratuite

(molti tratti della costa sono occupati da hotel lussuosi con relativi accessi privati al mare) si posiziona il Jumeirah Beach Park. Bellissima spiaggia bianca incorniciata da alte palme e mare trasparente. E’ possibile  noleggiare  lettini e sdraio, o cimentarsi nel surf. Tutto con vista ravvicinata sul Burj AlArab, la nota “vela”, hotel a 7 stelle, simbolo della città.

Tip4Trips: se il tuo budget-viaggio  lo consente, prenota un aperitivo allo Skyview Bar del Burj AlArab, toccherai con mano l’idea di lusso e di ricchezza . Resterai colpito già nel parcheggio dell’albergo, tra Roll Royce, Ferrari e Lamborghini  personalizzate con stemmi intarsiati di  diamanti, proseguendo poi negli interni sfarzosi dell’hotel, in cui  si può acquistare addirittura lingotti d’oro da distributori automatici!

 

Vicino a questa bella spiaggia, trovi il parco acquatico Wild Widi (se soggiorni alla “Vela” entri\gratuitamente), adatto ai bambini e agli adulti. Se hai voglia di adrenalina, entra nella capsula di una delle due torri dello scivolo  Jumeirah Sceirah, a circa 32 metri di altezza, e prova come il pavimento sotto i tuoi piedi venga meno,  lasciandoti cadere a 80 km/h (lo scivolo più veloce al mondo) in una bella piscina calda.

Se cerchi altre spiagge da sogno, recati a Marina Beach, nell’omonimo quartiere di Dubai, per rilassarti in riva al mare con alle spalle avveniristici grattacieli e locali alla moda. Conviene cenare in uno dei tanti ristoranti sul lungomare, per apprezzare anche la vivacità e i colori della notte.

La spiaggia Al Mamzar Beach Park, invece, è meno frequentata dai turisti, e ciò ti consente di conoscere meglio la cultura musulmana, osservando da vicino il rispetto delle loro tradizioni (le donne si bagnano con il burkini o interamente vestite).

Tip4Trips: ricorda di verificare le giornate in cui le spiagge pubbliche sono a uso esclusivamente delle donne.  In questi momenti le donne arabe possono indossare liberamente un normalissimo bikini (spesso all’ultima moda), salvo ricoprirsi tra un tuffo e l’altro al momento della preghiera.

 

Oro, spezie e seta: la tradizione oltre il futurismo

Dubai cela, dietro agli imponenti grattacieli, un fascino antico legato alle sua tradizionale natura  commerciale,  da sempre punto nevralgico di transito per l’Oriente.

Non perdere l’occasione di passeggiare nel Gold Souk (è il mercato dell’oro con la concentrazione più elevata al mondo di questo metallo nobile) a Deira. Avvicinati anche al tipico mercato delle spezie, della seta e dei profumi.

Tip4Trips: negozia con fermezza con i tanti venditori ambulanti, anche allo scoccar della mezzanotte! La sera, difatti, queste zone sono animatissime. Molti commercianti cercano di attrarre il turista in microscopici sgabuzzini pieni di merce contraffatta, proprio come nelle celebri scene del film “Sex and the City” (ambientato nel vicino emirato di Abu Dhabi).

Per conoscere ancora di più la vera storia dell’emirato, non perdere la visita del quartiere più caratteristico, Al Bastakiya, situato in Dubai Creek. Tra le mura originarie e le ricostruzione delle vecchie case arabe, percorri le stradine ciottolate per ritrovarti di fronte  Al Fahidi Fort, la costruzione più antica della città. A pochi passi puoi visitare anche il Dubai Museum, quello del caffè e delle monete.

 

Tip4Trips: a Dubai puoi spostarti liberamente in metro o in taxi (non sono costosi). Per oltrepassare, però, il Creek, e conoscere l’ Old Town utilizza l’abra, un’imbarcazione tipica del posto, decisamente economica!

 Ancora voglia d’estate? Terza tappa: Punta Cana.

 

Tutte le immagini: Copyright di Michela Marinello

3 pensieri riguardo “Ancora in fuga a Gennaio: Dubai, mare e lusso.

  • 4 febbraio 2017 in 21:27
    Permalink

    Veramente un articolo interessante, fa venire voglia di partire e vedere di persona questa straordinaria città, dove sembra convivere tradizione e modernità. Bravi!

    Risposta
    • 6 febbraio 2017 in 23:38
      Permalink

      Te lo consiglio!Non perdere l’occasione!

      Risposta
  • 5 febbraio 2017 in 5:43
    Permalink

    What necessary words… super, a magnificent idea
    [url=https://twitter.com/miranjoan]blueKt[/url]

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *