Microsoft disabilita gli antivirus su Windows 10

Microsoft, dopo una denuncia alla Commissione della Sicurezza Europea da parte della ditta produttrice di antivirus Kaspersky Lab, ha ammesso di aver disabilitato i tool di protezione sul suo sistema operativo Windows.

Uffici di Microsoft
Conflitto di interessi?

Secondo la fonte BBC News, Microsoft, come noto specializzata nella produzione e commercializzazione di software antivirus, avrebbe ammesso di aver disabilitato sul suo sistema operativo Windows 10 gli altri strumenti di difesa a vantaggio del proprio tool Windows Defender. L’azione sarebbe stata messa in evidenza dai garanti della Commissione Europea a seguito di una denuncia della ditta produttrice di antivirus Kaspersky.

Così scrive in un comunicato Rob Lefferts, responsabile dell’unità di difesa e sicurezza di Microsoft:

Abbiamo creato Windows Defender promettendo che su Windows 10 sarebbe stata attiva sempre una protezione da virus e malware. I risultati dei nostri test ci collocano alla cima della classifica dei leader di settore, avendo riscontrato il 99% di tasso di rilevamento dei virus. Questo programma [Microsoft Virus Initiative, ndr] ci permette di consente di condividere i principali dettagli tecnici delle tecnologie Microsoft con i nostri partner AV [anti-virus] per collaborare in futuro e risolvere le sfide esistenti in materia di sicurezza per proteggere i nostri clienti in comune da software dannoso.

 

Pretese di collaborazione

Microsoft afferma anche di collaborare costantemente con l’industria di produzione degli antivirus. Il 95% circa delle postazioni in precedenza utilizzava già antivirus compatibili con Windows Update; il restante 5%, invece, presentava alcune incompatibilità con il sistema operativo, fattore che ha spinto l’azienda di Redmond alla creazione di una funzionalità in grado di aggiornare il sistema, reinstallando automaticamente una nuova versione anche degli antivirus di terze parti. Al fine di consentire questo risultato, si è reso necessario disabilitare alcune parti degli altri tool di sicurezza come Karspersky. Lefferts ha aggiunto:

Per far ciò, abbiamo disattivato temporaneamente alcune parti del software AV all’inizio dell’aggiornamento. Abbiamo lavorato in partnership con i produttori di antivirus per specificare quali versioni del loro software sono compatibili e dove dirigere i clienti dopo l’aggiornamento.

 

Monopoli passati e presenti

La Microsoft già in passato è stata accusata di rendere più difficile, sul proprio sistema operativo, l’utilizzo di software di terze parti alternativo a suoi programmi. Non possiamo affermare con sicurezza che questi siano atteggiamenti monopolisti, ma l’azienda non mostra così trasparenza e correttezza nei confronti dei suoi competitor.

Gabriele Aielli

________

Foto di copertina: Pexels – Internet screen security protection in Free stock – CC0 1.0
Foto interna: Wikimedia – Microsoft Mobile Hervanta by Cryonic07  – CC BY-SA 4.0

Video Windows 10 Fall Creators Update Next Generation Security dal canale ufficiale YouTube di Windows

L’articolo di BBC News dal titolo Microsoft briefly disables anti-virus software for Windows 10 è stato pubblicato il 21 giugno 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *