Allena-mente con coaching riders: la figura del mental coach in equitazione

Coaching riders è una nuova metodologia innovativa per essere ‘in time’ negli sport equestri.

Durante uno stage di lavoro ‘etologico’ per i cavalli, il conduttore disse:

io il lavoro lo faccio su i cavalli ma se quel cavallo viene rimontato da quel cavaliere con problemi, il cavallo ripresenterà gli stessi problemi.

Così fu.

Ci ragionai molto e nacque coaching riders, ciò che forse mancava nell’equitazione era un metodo che, attraverso step di crescita personale, tecnica, analisi, critica, conoscenze, creasse un filo che cuce il cavaliere al cavallo, un filo che potesse creare il binomio, che potesse dare al cavaliere quel qualcosa che mancava, per fare di quel cavaliere un cavaliere eccellente.


Nella crescita tecnica, sportiva, personale spesso si tralasciano inconsapevolmente dei particolari, che giorno dopo giorno, si sommano e, infine, diventano un vero problema o un impedimento, fino a essere causa di un vero e proprio blocco, che quando si verifica, limita tanti atleti, anche in molti altri sport diversi dalla equitazione, a tutti i livelli.

In equitazione spesso si pensa che il “nodo “si possa sciogliere cambiando istruttore o cavallo, ma è stato dimostrato tante volte, che non è quello il nodo e non è quella la soluzione.

Fare coaching aiuta a essere “in time” nel proprio sport.

In questa rubrica compiremo insieme tanti piccoli step per ‘montare’ a cavallo con più efficacia e rendimento.
Impareremo a conoscere e riconoscere ciò che ci limita e ci frena verso il traguardo dentro di noi e fuori di noi.

 

Francesco Dario Mostacci

Foto di Francesco Dario Mostacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *