Coppa del Mondo di spada a Legnano: l’Italia conquista uno splendido secondo posto

A Legnano si è  disputata la seconda gara stagionale di Coppa del Mondo di spada maschile dove l’Italia ha ottenuto grandi conferme, sia a livello individuale che di squadra.

Sebbene nessuno degli azzurri sia riuscito a conquistare un posto sul podio nell’ individuale, Paolo PizzoMarco Fichera hanno centrato la finale a otto, chiudendo rispettivamente al quinto e al sesto posto.

A fermare il loro cammino l’ungherese Daniel Berta, poi secondo (15-13 contro Paolo Pizzo), e lo svizzero Max Heinzer, che ha chiuso sul gradino più basso del podio (15-6 con Marco Fichera).

foto di Augusto Bizzi

A festeggiare è stato sempre un ungherese, Andras Redli, bronzo mondiale, che si è aggiudicato il derby con il connazionale Berta, ma anche Paolo Pizzo che, secondo il ranking aggiornato dopo questa tappa, è il numero uno in classifica. Già nel 2011 l’atleta bi-campione del mondo aveva vinto la Coppa del Mondo. Per lui un finale di stagione esponenziale, culminato con l’argento europeo e l’oro ai Mondiali di Lipsia lo scorso luglio.

Grandissimo ritorno sul podio a livello internazionale nella gara a squadre, dove il confermatissimo quartetto composto da Paolo Pizzo, Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarelli ha conquistato un ottimo secondo posto. A imporsi nell’atto finale il quartetto russo, terzo posto per la Korea, che ha vinto la finalina per la medaglia di bronzo contro la Francia.

foto di Augusto Bizzi

Eccellenti le prove degli azzurri che, guidati dal commissario tecnico Sandro Cuomo, hanno esordito inizialmente contro il Canada con un netto 43-31 per poi affrontare degli agguerriti Stati Uniti, che erano a un passo dalla semifinale, essendo riusciti a recuperare le stoccate per raggiungere la parità. Ma Enrico Garozzo, chiamato a concludere l’ultimo scontro, ha lasciato emergere tutta la sua grinta, riscattando la prestazione sottotono della precedente gara e mostrandosi vero trascinatore della nazionale. Per ben due volte infatti, prima contro gli Stati Uniti e in seguito contro la Francia, vincitrice alle scorse Olimpiadi, Enrico Garozzo, con straordinaria freddezza, ha messo a segno durante il minuto di priorità, l’ultima stoccata, quella decisiva, aprendo così le porte alla finale.

foto di Augusto Bizzi

Bellissima atmosfera al Palaborsani, il palazzetto tra Legnano e Castellanza, dove gli spalti erano pieni di tifosi e appassionati pronti a sostenere i loro beniamini.

Al termine della gara abbiamo avuto il piacere di chiedere un commento post-finale a Paolo Pizzo:

È una splendida sensazione salire sul podio, con la squadra siamo un gruppo molto unito e quindi a maggior ragione ci tengo moltissimo. Oggi il palazzetto era pieno e ciò non succede sempre, quindi siamo molto contenti”.

foto di Augusto Bizzi

A presto con nuovi aggiornamenti sul circuito internazionale di scherma.

Lucrezia Marcosignori

___________________________________

Foto: © Augusto Bizzi

Leila Tavi

Leila Tavi is a journalist specialized in Russian Politics and Culture and PhD c. in Russian History at the University of Vienna under the supervision of Prof. Andreas Kappeler. She studied Political Science in Vienna and Rome, graduating in History of Eastern Europe at Roma Tre University, with Prof. Francesco Guida and a thesis on travel reports about Saint Petersburg by West Europeans at the beginning of the XIX Century. Previously she obtained a degree in Foreign Languages, with a specialization in German Philology at the University of Rome «La Sapienza». Her new book "East of the Danube" is coming soon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *