Who Is On Next? 2021: Il progetto di Altaroma che premia la moda del futuro

Diciassettesima edizione per Who Is On Next?, il progetto di Altaroma che premia il talento dei giovani creativi del Made in Italy, tornato ad accogliere in presenza – seppur parziale – gli addetti ai lavori del settore in una suggestiva rassegna.

La rinascita, il coraggio di saper ripartire dopo un periodo difficile: questo è il fil-rouge che ha ispirato i lavori della commissione dell’atteso progetto di scouting promosso da Altaroma e Vogue Italia, dal titolo Who is on Next? 2021; la rinascita intesa come ripartenza, cambiamento, che tenga conto delle ispirazioni e dei nuovi driver della Moda. Who is on Next? è tutto questo, è un’iniziativa unica, realizzata grazie al supporto di Camera di Commercio di Roma e della Regione Lazio, e che ha lanciato negli anni nomi di levatura internazionale.

«Who Is On Next? è una chance unica per permettere ai brand di nuova generazione di esporre le loro creazioni di fronte a una giuria di esperti, nazionali e internazionali, anche a nome della Presidente Silvia Venturini Fendi, vogliamo ringraziare tutta la giuria di questa edizione 2021, resa possibile grazie al supporto della Regione Lazio e della Camera di Commercio di Roma, che con il loro contributo supportano la crescita del Made in Italy e delle giovani menti creative e imprenditoriali che operano nel nostro paese». Simonetta Gianfelici e Sara Sozzani Maino

Fluidità di genere, inclusione, sostenibilità non sono più un trend, ma una necessità, e lo ha dimostrato un’importante partecipazione di designer attenti a queste tematiche, in totale dodici, suddivisi nelle categorie prêt-à-porter e accessori, e che vede riconfermata, anche per questa stagione, la sezione Uomo.

Protagonisti assoluti (com’è giusto che sia) i designer: Alessandro Vigilante, ATXV, CTRL+Z, Gentile Catone, Id-Eight, Italian Family, KOBF, Kidsofbrokenfuture, Marcello Pipitone, Marco Trevisan, Niccolò Pasqualetti, Piferi, Simon Cracker.  

Who is on next? Altaroma 2021

I primi tre designer vincitori di Who is on Next? 2021 sono ATXV di Antonio Tarantini, Niccolò Pasqualetti e Piferi di Alfredo Piferi.

Conosciamoli dunque insieme:

ATXV

Senza barriere, senza regole da seguire. ATXV, disegnato da Antonio Tarantini, segue nuovi codici elaborati dalla re-immaginazione e dalla combinazione naturale e spontanea di tutti gli elementi compresi nell’armadio maschile e femminile. Un nuovo linguaggio per nuove silhouette: abiti ruotati e drappeggiati, linee asimmetriche e tagli inaspettati per esaltare e vivere parti del corpo senza pregiudizi. Una sensualità minimale, fresca, non solo nel risultato, anche e soprattutto a partire dalla produzione. Minimizzare infatti riguarda anche l’impatto ambientale: fare moda con responsabilità, in un’ottica sostenibile, nel tentativo di raggiungere zero sprechi nella creazione e produzione di abiti, come i tessuti non utilizzati delle stagioni precedenti che vengono recuperati nello sviluppo delle nuove collezioni.

 

NICCOLÒ PASQUALETTI

Pietra e acqua, fluidità e sensualità, ispirazioni e intuizioni che prendono forma nelle linee di Niccolò Pasqualetti, designer fondatore dell’omonimo brand, che racconta quanto – e come – le forme d’arte dell’abbigliamento e dei gioielli sono indifferenziate nella sua visione. Alla base un’ergonomia del design che consenta una profonda integrazione nella vita di tutti i giorni; riciclo e riuso dei materiali destinati a diventare unici, non più superflui, per collezioni dall’androginia ambivalente, che trovano fondamento nel biomorfismo.

 

PIFERI

Alfredo Piferi è il fondatore del brand Piferi, che produce scarpe vegane femminili, dal design elegante, fondendo lusso e sostenibilità in un solo prodotto. Incuriosito dal lato architettonico del design delle scarpe, e dopo numerose esperienze con marchi di fama internazionale come Jimmy Choo, Alfredo studia un concept unico, che si ispira alle forme e alle strutture del surrealismo, sfidano nuovi stili, proporzioni e dinamismi. Il risultato è una linea di calzature esclusive 100% vegane: décolleté, stivali, sandali, zoccoli cutaway ed eleganti ballerine firmate – prodotte e progettate interamente in Italia, a Parabiago, fuori Milano -, che incontrano l’alto artigianato Made in Italy e le più moderne tecniche di lavorazione, nel rispetto del nostro pianeta e di tutti i suoi esseri viventi.

 

Altaroma e Vogue Italia hanno riconosciuto il Premio Franca Sozzani ai primi tre designer classificati, offrendo loro visibilità su Vogue Italia, e alla Manifestazione Altaroma Gennaio 2022, insieme a tutti i finalisti e vincitori dell’edizione 2021, mentre Camera Nazionale della Moda Italiana offrirà la possibilità di presentare le collezioni vincitrici durante Milano Fashion Week Men’s Collection gennaio 2022 e Milano Fashion Week Women’s Collection settembre 2022.

Si aggiunge inoltre in questa edizione un’importante iniziativa di raccolta fondi promossa da Altaroma, Camera Nazionale della Moda e Camera Moda Fashion Trust, grazie alla quale i tre vincitori riceveranno 15.000,00 per la crescita e lo sviluppo del proprio brand.

Per quanto riguarda il Pitti Tutoring & Consulting Prize, che è parte del Premio Franca Sozzani, il riconoscimento è andato alla collezione prêt-à-porter uomo di Italian Family, e agli accessori sostenibili di ID_Eight. I due designer potranno beneficiare di un programma di mentorship dedicato della durata di sei mesi.


Ad aggiungersi per la prima volta nell’ambito di Who is on next?, il Premio Manteco, sostenuto dall’omonima azienda tessile, nata in Toscana nel 1941 e oggi leader a livello mondiale nella produzione di tessuti di lusso e pratiche sostenibili.

Con l’assegnazione del premio, l’azienda supporterà il designer Alessandro Vigilante, con la fornitura dei propri tessuti pregiati per lo sviluppo delle collezioni autunno/inverno e primavera/estate.

Dunque tutte iniziative che hanno l’intento di dare una forta spinta al Made in Italy emergente, fatto di piccole ma ambiziose realtà con tante idee e -soprattutto- tanta voglia di far parte della moda del futuro.

Per consultare ulteriori contenuti riguardo quest’iniziativa, clicca qui.

di Lucrezia Reale

Leggi anche: Altaroma 2021: passerelle in live streaming per un’edizione 100% digitale

Foto in evidenza: Courtesy of Piferi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *